Blog: http://RiformistAlchemico.ilcannocchiale.it

Cambiare auto ... ci sono problemi maggiori, certo, ma ...

 Si tratta sempre di un bene necessario che ha il suo costo e (ci si augura) una durata pluriennale. Per questo motivo la scelta va fatta in modo ragionato.

Scrivo questo perchè a settembre mi scade il noleggio dell'auto aziendale e devo restituirla. Parallelamente devo attivare un nuovo contratto di nolo e in questo momento non saprei che auto scegliere che si adatti alle mie esigenze. Accetto, quindi, consigli e suggerimenti.

Mi occorre un'auto che:

sia sicura e adatta alle lunghe percorrenze, dato che per lavoro viaggio spesso...



sia "a misura" (per dimensioni di abitacolo e baule) di famiglia, dato che ho una moglie e due figli...



sia di ingombro esterno non elevato, dato che non ho il complesso del pene piccolo ...



sia di costo sufficientemente contenuto, dato che anche nella mia azienda spirano venti di austerità




oggi ho una Stilo station wagon, pensavo, appunto a un'altra SW o a un piccolo monvolume o a un altretanto piccolo SUV o a una crossover...

Se avete delle idee in proposito le ascolto volentieri ...

Aggiornamento: arriva dall'ineffabile Zecche il primo consiglio-ausilio, di cui lo ringrazio infinitamente. Zecche suggerisce l'Apecar nella versione "festa di paese":

Duttile, versatile, comoda, risparmiosa... magari non velocissima ma si sa, chi va piano va sano e va lontano ... e poi i "pick up" vanno ancora di moda ... o no???

Aggiornamento bis: anche l'esimio Luca Bagatin propone (e lo fa esotericamente, lasciando che sia io a comprendere, intuitivamente, lo spunto senza necessità che venga espresso in modo palese...) la sua idea che, apprezzabile per originalità, pecca, forse, almeno un tantinino, in praticità:


Aggiornamento ter: anche la miticissima Wood non si esime dall'esprimere la sua opinione (che mi è particolarmente cara, al pari di quelle più sopra elencate, poichè la Wood è persona chic, dotata di elevata classe ed eleganza e i suoi consigli non possono che oscillare tra il "velvet" e il"glamour"). La Wood non si smentisce e propone l'Audi A6 Avant blu metallizzato, cambio manuale da smanettoni. Sicuramente una grande scelta, altrettanto sicuramente fuori budget ...


Aggiornamento quater: anche Esperia dice la sua e propone un risciò. L'idea non è disprzzabile, basso costo, piccolo ingombro, nella versione elettrico-fotovoltaica nessuna emssione e, quindi, inquinamento zero. Certo che a caricarci moglie figlie ed eventuali bagagli farei un po' di fatica...




A proposito di automobili ... da uno a dieci, la Citroen C5, secondo voi, quanto è copiata dall'Audi A4???

 



Che sagome 'sti francesi ...

e, per par condicio, la Volkswagen Scirocco dalla Alfa 149 ? (di parecchio più anziana e più bella).





Das Auto!!






Pubblicato il 25/6/2009 alle 13.33 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web