Blog: http://RiformistAlchemico.ilcannocchiale.it

Scene di vita famigliare ...

Da qualche tempo abbiamo preso l'abitudine, dopo aver cenato ed esserci preparati (nel caso di Folco aver preparato...) per il riposo notturno, di fiondarci tutti 4 nel lettone (me medesimo e l'ineffabile Veronica ai lati esterni, Folco, tre anni e Edo, nove, in mezzo) a leggere per un'oretta circa prima di addormentarci (in virtù del quale evento, Edo subisce, lo spostamento nel letto della sua cameretta).
 
Io attualmente sto leggendo un libro sull'esoterismo della Divina Commedia scritto dai Malvani, padre e figlia. Veronica legge l'ultimo libro di Valerio Massimo Manfredi: le IDI di Marzo.

Edo legge l'ennesimo capitolo della saga di Detora scritta dalla sua autrice preferita: Emily Rodda.
Folco legge (nel senso che guarda le figure in copertina e sfoglia con interesse le pagine del libro mirando affascinato i disegni, le mappe e le figure in esso illustrate) un libro della serie di Deltora che Edo ha letto di già ...

Ogni tanto Edo chiede lumi sul significato di termini che non conosce.

Edo: "Papà cosa vuol dire retorica?"

Me Medesimo: "Beh, è l'arte di parlare con eleganza ed efficacia"

Dopo qualche minuto...

Edo: "Pà, cosa significa subitaneo?"

Me Medesimo: "Significa immediato, repentino, insomma qualcosa che avviene in modo molto veloce"

Al che, Folco, per non essere da meno del fratello mi chiede con la sa vocina di bimbo di tre anni e strascicando un pochettino le parole:

"Cosa vuol dire mantello?"

E' chiaro che il piccolo non sta leggendo e sta chiedendo per emulazione ma, per non deluderlo, gli rispondo: "E' un pezzo di stoffa che si porta sopra ai vestiti per ripararsi dal freddo o dal vento"
Al termine della spiegazione, Folco rilancia: "E cosa vuol dire candela?"  - "E' un cilindro di cera che serve per fare luce"

Non accontentandosi, però, di avere risposte su termini che inevitabilmente già conosceva, il piccolo ad un certo punto mi chiede:
"Papà e cosa vuol dire coidet?"

"No, coidet non lo so proprio cosa vuole dire..."



Pubblicato il 25/3/2009 alle 17.9 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web