Blog: http://RiformistAlchemico.ilcannocchiale.it

Mi capita a volte (non ci crederete) di ascoltare Radio Maria...

 

sono momenti abbastanza infrequenti, per il vero, mentre sto scandagliando, per lo più in auto, le frequenze delle varie trasmittenti radiofoniche, mi capita quasi sempre di incappare nella ecclesiastica radio di Erba (Como) - che pare una delle poche in grado di coprire tutto il territorio nazionale -  e devo dire che, a volte, se l'argomento che si sta trattando mi interessa, mi soffermo - anche a lungo - ad ascoltare le argomentazioni.



Uno dei conduttori che ascolto è Padre Livio, persona di cultura e acume intellettuale. Mi è capitato di ascoltarlo sia nel commento alla catechesi, sia al commento agli avvenimenti e relativa rassegna stampa. Non sempre condivido quello che afferma (soprattutto in ambito di catechesi, avendo io un'impostazione di carattere gnostico) ma mi piace ascoltarlo.

L'altra sera, tornando a casa dal lavoro, ho avuto modo di ascoltare, dalle frequenze di radio Maria, un prete esorcista. Voi sapete cos'è un prete esorcista: è un sacerdote che, nominato dal Papa e inserito nella gerarchia ecclesiastica, combatte la presenza fisica del maligno (presenza fisica alla quale molti non credono, neppure tra i preti setssi). Non sono riuscito a capre di chi si trattasse ma, comunque, doveva essere uno che conta in Vaticano, almeno per come lo si evinceva dagli aneddoti raccontati.


Anche in questo caso, non è che condividessi gran che di ciò che andava affermando, purtuttavia sono rimasto ad ascoltarlo per un buon lasso di tempo.

Mi affascina la cultura e la tradizione che sottendono a questi argomenti già presenti nel pensiero ecclestico e non della nostra civiltà a partire da molti secoli fa (lo stesso Origene ne ha scritto e detto moltissimo). Molto interessanti sotto tutti i punti di vista anche i rituali di esorcismo e il modo in cui si sono modificati nel tempo...

Non voglio riportare qui il contenuto dei quaranta minuti di ascolto, voglio solo sottolineare una serie di affermazioni che mi hanno fatto sbellicare dalle risa...

Intanto dovete sapere che vi sono diverse modalità di okkupazione da parte del demonio: esse si chiamano possessioni se riguardano le persone, infestazioni se riguardano cose e animali.
L'argomento della serata rigiardava le infestazioni e soprattutto quelle relative alle abitazioni.

Ho "appreso" che vi sono diversi motivi per i quali una casa si può infestare. Intanto possono essere le persone stesse che, già in obiettivo da parte del demonio, riflettono il loro status sulla stessa abitazione... ma il demonio può anche decidere di infestare una casa sua sponte e senza che questo dipenda da chi vi abita o abbia abitato in passato.

Vi sono poi episodi che hanno interessato la casa e che "attirano" per così dire la presenza fisica del maligno.
Tra questi vi sono motivi di primo grado che danno origine ad infestazioni "importanti": aver eseguito nella casa messe nere, adorazioni del diavolo o sedute spiritiche e medianiche.
Tra gli eventi di seconda fascia (motivi di infestazioni più lievi): suicidio, omicidio, abitazione residenza di un massone, dove si praticasse la prostituzione o attività omosessuale...

Avete capito? Quando compate casa state attenti a chi l'ha abitata prima. Informatevi dal vostro agente immobiliare di fiducia se lì sia mai stato commesso un omicidio o se, peggio, si sia suicidato qualcuno ma non dimenticate di chiedere se lì abbia mai abitato un massone o un omosessuale... potreste ritrovarvi in casa niente meno che satanasso, il quale, a seconda dei casi, potrebbe volervi farvi utilizzare la squadra e il compasso o volervelo mettere in ...

Molto meno grave sarebbe l'apprendere di dover pagare la Bucalossi o il condono...

Okkio, gente, okkio a comprar casa!!!! Sono certo che non vorreste mai dover affermare: ho un vicino che è un vero Demonio... ;)



Pubblicato il 12/10/2007 alle 10.2 nella rubrica Esoteria.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web